modelos botas ugg Emozioni di un incompreso Mese involuto

L’inizio di un nuovo mese. Un mese che di solito e’ sempre stato visto in modo positivo.

Ai tempi della scuola perche’ era la fine dell’anno scolastico, adesso perche’ si avvicinano le ferie. E poi inizia il vero caldo, la voglia di estate e con essa la voglia di stare fuori sempre di piu’. Rispetto all’inizio dello scorso mese ho comunque piu’ certezze, tra qualche giorno avro’ le chiavi di casa a distanza di quasi un anno da quando ho iniziato la ricerca.

Adesso inizia un periodo in cui dovro’ comunque organizzare il tutto soprattutto la scelta dell’arredamento considerando che saranno scelte che comunque dureranno parecchio. Sia perche’ non e’ che si cambia arredamento ogni anno, almeno che (non e’ il mio caso) non abbia discrete possibilita’ finanziarie.

Quindi da un lato il desiderio di concludere questo iter il piu’ velocemente possibile e dall’altro il desiderio di fare le cose con calma cercando di scegliere il meglio possibile.

Ma tutto sommato e’ anche bello perche’ ci sono diverse soluzioni per tutto e devi pensare e organizzare il tutto secondo i tuoi gusti.

Le idee su come voglio le cose ce l’ho e anche abbastanza chiare, adesso e’ necessario trovarle. Inoltre fino a che non ho le misure abbastanza precise sono tutti discorsi campati in aria. Anche dal punto di vista fisico noto un netto miglioramento rispetto al mese precedente, sono meno stanco e meno stressato e forse un po’ piu’ sereno.

Negli ultimi giorni ho pero’ fatto un po’ delle riflessioni su tutto questo periodo che mi ha dato tanto e tolto un pochino.

Sono stati mesi pieni di cambiamenti e il mio rammarico e’ quello di non esser riuscito a dare il massimo in tutto.

In palestra ad esempio, qui puo’ anche essere colpa del mio stato fisico iniziato con l’infortunio alla caviglia e proseguito con il tanto stress accumulato. Fatto sta’ che mi sento involuto rispetto all’anno precedente e ho molti timori per il prossimo esame che dovro’ dare di riuscire a passarlo.

Poi il lavoro, sapevo che avrei dovuto dare di piu’: il nuovo ruolo me lo impone e il fatto che gia’ in partenza non avevo tutte le qualita’ per ricoprirlo mi avrebbe dovuto dare una spinta in piu’. E invece ho avuto molte difficolta’ e le cose non credo di averle fatte bene come volevo e come potevo. Anche qui un passo indietro.

Ma in questi mesi non ce l’ho proprio fatta a stare dietro a tutto. Certo niente e’ irrecuperabile ma da adesso in poi devo avere piu’ costanza e dare qualcosina in piu’.